World March Newsletter - Numero 12

In questa newsletter vedremo che il Team Base dell'2 World March for Peace and Nonviolence è arrivato in America. In Messico, hanno ripreso le loro attività.

Vedremo anche che le attività sono svolte in tutte le parti del pianeta.

E che, via mare, la marcia continua tra difficoltà e grandi gioie. Vedremo alcuni giorni del tuo diario di bordo.

La Marcia Mondiale sviluppa la sua agenda in Messico: Città del Messico, San Cristobal e Guadalajara tra 8 e 15 di novembre.

Il soggiorno in Messico terminò e proseguì nel prossimo paese. I manifestanti vanno al confine, ad Ayutla, per attraversare il fiume Suchiate.

La marcia mondiale 2 in Guatemala: Ayutla, SF Retalhuleu e Quetzaltenango. Programma stretto in diversi dipartimenti occidentali.

Omaggio alle vittime della cosiddetta guerra del calcio ”tra Honduras ed El Salvador.


Mentre la Base Team della Marcia Mondiale era in Africa, anche quando ha fatto il salto in America e ha continuato le sue attività in Messico, Guatemala, El Salvador, Honduras ..., in altri paesi si sono svolte anche diverse attività della marcia.

Date le gravi circostanze verificatesi in Bolivia, la Marcia mondiale ha fatto appello alle Nazioni Unite affinché intervenissero contro l'ondata di violenza razzista in corso a seguito del colpo di stato.

In Ecuador, viene preparata una grande cavalcata per la pace e i Comitati di integrazione Montubia de Guayas, Manabí e Los Ríos si stanno preparando per questo grande evento. Il Cedhu si unì a marzo, organizzò eventi per dicembre.


In Perù, possiamo vedere attività come quelle di Cerro Azul, con il riconoscimento di Mundo sin Guerras, il pellegrinaggio di Namballe a Cerro el Huabo e i simboli della non violenza a Lima.

Dal passaggio della marcia attraverso le Isole Canarie, compresa Lanzarote, hanno seguito e continuano a compiere una serie di azioni, qui ne mostriamo alcune.

A Palmira, in Colombia, in conformità con la 2 World March, vengono condotti atti informativi e passeggiate per la pace.

Dopo l'inizio della 2 World March, mettiamo in evidenza alcune attività in El Salvador.


Il sindaco di Recoleta, in Cile, sostiene il TPAN. Questo è un esempio del contributo di La Marcha alle città che esprimono il loro sostegno al Trattato di proibizione delle armi nucleari.

La nave della pace, ha detto a Pireo, in Grecia. Approfittando dell'occasione, in una delle sue sale la 2 World March è stata presentata con l'assistenza di pubblico, associazioni e autorità.

Incorniciato nella 2ª World March for Peace and Nonviolence, il Forum 15º for Peace and Nonviolence si è tenuto nella Colonia Elioterapica di Germignaga.


La sezione di March for Sea, l'iniziativa mediterranea Mar de Paz, continua con la sua navigazione, vediamo tutto nel suo diario di bordo.
E, da terra, viene anche spiegato il contributo a tale navigazione.

Diario di bordo, notte di 9 e 10 a novembre 15:
Nella notte di novembre 9, in vista delle previsioni meteorologiche, si decide, in linea con il calendario per il resto delle tappe, di non andare in Tunisia.

Diario di bordo, da terra:
Tiziana Volta Cormio, racconta in questo giornale di bordo, scritto da terra, come è nata la prima rotta marittima della Marcia Mondiale.

Lascia un commento