Forum Verso il futuro nonviolento

La Marcia Latinoamericana si è chiusa con il Forum "Verso il futuro nonviolento dell'America Latina"

La Marcia Latinoamericana si è chiusa con il Foro "Verso il futuro nonviolento dell'America Latina" che è stato realizzato in modalità virtuale tramite collegamento Zoom e trasmesso su Facebook dal 1 al 2 ottobre 2021.

Il Forum è stato organizzato in 6 Assi Tematici sullo sfondo dell'azione positiva nonviolenta, descritti nei seguenti paragrafi:

Giorno 1, 2021 ottobre XNUMX

1. - Convivenza pluriculturale in armonia, valorizzazione del contributo ancestrale dei popoli indigeni e di come l'interculturalità può offrirci la possibilità di incorporare questo contributo nel futuro nonviolento che vogliamo per l'America Latina.

All'interno di questa sezione, la Sapienza di Città originali come contributo al futuro nonviolento della regione.

Moderatore: Prof. Victor Madrigal Sánchez. UNA (Costarica).

Espositori:

  • Ildefonso Palemon Hernandez, dal popolo Chatino (Messico)
  • Ovidio López Julian, Consiglio Nazionale Indigeno del Costa Rica (Costa Rica)
  • Shiraigó Silvia Lanche, del Popolo Mocovi (Argentina)
  • Almir Narayamoga Surui, del popolo Paiter Surui (Brasile)
  • Nelise Wielewski ha partecipato come traduttrice dal portoghese allo spagnolo

2. - Società amichevoli, multietniche e inclusive per tutte le persone e gli ecosistemi:

Verso la costruzione di società inclusive, nonviolente e con uno sviluppo sostenibile.

Creazione di legislazione e cultura a favore della parità di diritti e opportunità per tutte le popolazioni escluse, discriminate e immigrate.

Oltre a garantire la nostra sopravvivenza con il benessere e quello delle diverse forme di vita del pianeta.

La discussione sulle società inclusive per tutte le persone e gli ecosistemi, verso il futuro nonviolento dell'America Latina, era su questo asse.

Moderatore: José Rafael Quesada (Costa Rica).

Espositori:

  • Kathlewn Maynard e Jobana Moya (Wamis) Brasile.
  • Natalia Camacho, (Direzione Generale della Pace) Costa Rica.
  • Rubén Esper Ader, (Mendoza Socio-Environmental Forum) Argentina.
  • Alejandra Aillapán Huiriqueo, (Comunità di Wallmapu, Villarrica) Cile
  • Iremar Antonio Ferreira (Instituto Madeira Vivo) - IMV. - Brasile

3. - Proposte e azioni nonviolente che possono servire da modello per mitigare i grandi problemi della violenza strutturale in America Latina:

Proposte regionali o comunitarie per soluzioni nonviolente, organizzate per il recupero di spazi e società in cerca di invertire i problemi della violenza strutturale, della violenza economica, della violenza politica, nonché della violenza causata dal traffico di droga.

La discussione inclusa era Proposte nonviolente per mitigare la violenza strutturale in America Latina.

Moderatore: Juan Carlos Chavarria (Costa Rica).

Espositori:

  • MED. Andres Salazar White, (Coneidhu) Colombia.
  • Lic. Omar Navarrete Rojas, Segretario degli Interni del Messico.
  • Dr. Mario Humberto Helizondo Salazar, Istituto di controllo della droga del Costa Rica.

4. - Azioni per il disarmo e per l'illegalità delle armi nucleari in tutta la Regione:

Rendere visibili azioni a favore del disarmo, della conversione del ruolo degli eserciti e delle forze di polizia nella regione, attraverso una polizia cittadina preventiva, la riduzione dei bilanci militari e il divieto delle guerre come mezzo per risolvere i conflitti, nonché nonché il divieto e la stigmatizzazione delle armi nucleari nella Regione.

La conferenza era Azioni per il disarmo nella regione.

Moderno: Juan Gómez (Cile).

Espositori:

  • Juan Pablo Lazo, (Carovana per la pace) Cile.
  • Carlos Umana, (ICAN) Costarica.
  • Sergio Aranibar, (Campagna internazionale contro le mine) Cile.
  • Juan C. Chavarría (F. Trasformazione in tempi violenti) Costa Rica.

Secondo giorno, 2 ottobre

5. - La Marcia sul cammino interno per la nonviolenza personale e sociale contemporaneamente:

Sviluppo personale e interpersonale, salute mentale e pace interiore necessari per costruire comunità non violente.

Si è tenuta una discussione sulla salute mentale e la pace interiore necessarie per la nonviolenza personale e sociale contemporaneamente.

Moderatore: Marli Patiño, Coneidhu, (Colombia).

Espositori:

  • Jaqueline Mera, (Corrente Pedagogica Umanista) Perù.
  • Edgard Barrero, (Martín Baro Free Chair) Colombia.
  • Ana Catalina Calderón, (Ministero della Salute) Costa Rica.
  • María del Pilar Orrego (Brigate Bianche del Collegio degli Psicologi) Perù.
  • Ángeles Guevara, (Università dell'Aconcagua), Mendoza, Argentina.

6. - Cosa vogliono l'America Latina le Nuove Generazioni?

Qual è il futuro che vogliono le nuove generazioni?

Quali sono le tue aspirazioni e come generare spazi per la loro espressione, nonché per rendere visibili le azioni positive che generano in base alla creazione di nuove realtà?

La conversazione ha fatto riferimento a Scambio di esperienze delle nuove generazioni.

Moderatore: Mercedes Hidalgo CPJ (Costa Rica).

Espositori:

  • Forum dei giovani, (Costa Rica).
  • Commissione Giovani per i Diritti Umani, Córdoba, (Argentina).
  • Comitato cantonale dei giovani di Cañaz, Gte. (Costa Rica).

Siamo grati per gli sforzi di tanti relatori, partecipanti e ascoltatori di vari paesi, latinoamericani e non, che hanno reso possibile questo Forum, che nei suoi diversi aspetti ha mostrato che c'è un modo di vedere e costruire il mondo che implica l'instaurazione di relazioni umane e sociali cooperative basate su un atteggiamento di nonviolenza attiva, comprensione, rispetto e cooperazione.

In questo modo etnie e culture diverse non separano i popoli ma, al contrario, li spingono verso uno scambio che li arricchisce nella loro unicità e diversità, rafforzando passo dopo passo il filone storico che intreccia i popoli nella creazione di un Umano Universale Nazione.

Lascia un commento