Mercati di Tiburtino e Agro Romano

Il Mercato degli agricoltori di Tiburtino e il Mercato degli agricoltori di Agro Romano partecipano alla Marcia mondiale per la pace e la non violenza.

Il Mercado Campesino de Tiburtino e il Mercado Campesino Agro Romano hanno aderito oggi alla seconda Marcia mondiale per la pace e la non violenza, iniziata il 2 ottobre 2019 a Madrid e si concluderà l'8 marzo 2020.

“Non abbiamo potuto evitare di aderire alla Marcia” - dice Laura, che ha un'azienda agricola vicino Roma - “grazie alla partecipazione ai mercati contadini possiamo continuare la nostra lotta nonviolenta per una più equa redistribuzione della ricchezza agricola.

I due mercati degli agricoltori sono stati creati proprio per dare, con la pratica della nonviolenza attiva, una forte risposta a quella che è la violenza economica subita dalle piccole aziende agricole a causa dell'attuale sistema economico predatorio.

Sono stati creati dalla Future Humanist Association

Sono stati creati dalla Future Humanist Association, che in seguito divenne un'associazione di agricoltori, come strumenti concreti per fermare la violenza economica che sta minando sempre più gli importanti valori umani della nostra vita quotidiana. Per questo motivo, ci sono tre obiettivi alla base di ciascun mercato degli agricoltori:

1) Creare posti di lavoro offrendo a piccole aziende agricole opportunità eque di vendere direttamente i loro prodotti.

2) Offri alle persone l'opportunità di acquistare prodotti sani e di qualità a un buon prezzo.

3) Assegnare parte delle entrate del mercato ai progetti di autosviluppo che l'associazione Futura realizza in Africa.

Crea spazi e tempi di vita sana

Un altro aspetto che porta molto ai mercati a marzo è la sua natura di creare spazi e tempi di sana convivenza, di scambi culturali, in cui lo shopping non è solo un atto alienante, ma una volta recuperati la pace, il piacere, la bellezza , la socialità delle relazioni umane.

"Sono molto contenta che i contadini del mercato abbiano aderito a questa bella iniziativa della Marcia", dice Patrizia, una signora che viene sempre a fare la spesa "quindi so che ho fatto anche qualcosa di buono e che i miei acquisti avranno un sapore diverso.

Abbiamo difeso i diritti degli agricoltori

“-Da dieci anni, attraverso la creazione di mercati contadini, difendiamo i diritti degli agricoltori sia come lavoratori che ovviamente come persone” - afferma Claudio Roncella, coordinatore del mercato e membro del Movimento Umanista, - “abbiamo ricevuto il patrocinio e il riconoscimento delle istituzioni che ci hanno scelto anche come loro consulenti.

Per me, questi tipi di mercati degli agricoltori sono passi verso un'umanità in pace e non violenza, sono un percorso verso una nazione umana universale.

Nel frattempo, i contadini si stanno organizzando per accogliere la marcia del 29 febbraio, quando arriveranno a Roma con una grande folla, realizzeranno il simbolo umano della non violenza.

Roma, 14 dicembre 2019

Claudio Roncella

Lascia un commento