Nobel per la pace e la marcia mondiale

Il Peace Nobel Summit ha ospitato la 2 World March, dove hanno raggiunto accordi tra la World March e il Summit Nobel Price

Il XVII vertice mondiale dei premi Nobel per la pace è iniziato questo giovedì, settembre 18, nella città messicana di Mérida, nello stato dello Yucatan e dura da 5 giorni.

Il Summit, a cui ha partecipato Andrés Manuel López Obrador, Presidente del Messico, lo 19 di settembre, ha ricevuto più di 30 personalità assegnate con il Premio Nobel per la Pace, promuovendo forum di discussione 7 su diversi argomenti relativi alla creazione di una solida base per la pace da diversi campi.

Ci sono stati più di 50 workshop e una partecipazione di oltre 5 mille partecipanti.

Messaggio di benvenuto nella sessione inaugurale

Durante la sessione inaugurale del vertice, l'ex presidente della Colombia, Juan Manuel Santos, incaricato di dare un messaggio di benvenuto ai partecipanti al XVII vertice sul Nobel per la pace, ha dichiarato:

"Oggi guardiamo ai migranti trattati come criminali, guerre commerciali e che hanno l'economia mondiale in sospeso, le foreste pluviali amazzoniche bruciate allo sguardo permissivo di coloro che dovrebbero proteggerle"

Juan Manuel Santos nel vertice dello Yucatan

“Ma per ogni sovrano insensato, ci sono milioni di umani determinati a preservare la vita, la tolleranza, la convivenza. Per ogni terrorista accecato dall'odio, ci sono milioni che vogliono una società giusta in cui la diversità sia valutata come la più grande ricchezza. "

"È la storia di sempre, fa un passo avanti e indietro, ecco perché siamo a Mérida per dire al mondo che non sveniremo nella ricerca della pace tra i popoli e gli esseri umani con la natura, con la Madre Terra"

Calendario delle Attività

Il Summit è stato distribuito nelle sessioni plenarie di 7 e nei forum 7 distribuiti durante i giorni 5 che sono durati il ​​summit. Possono essere descritti nel calendario nell'immagine seguente.

Evidenziamo il Forum "Donne e pace"

Sebbene, ovviamente, tutti i forum e le sessioni plenarie siano stati importanti nel senso di chiarire i progressi verso la pace da diverse aree, da parte nostra vogliamo evidenziare il Forum "Donne e pace", con l'eccezionale intervento di Rigoberta Menchú.

È indubbiamente, da un lato, una grande sfida oggi fermare la violenza di genere e, dall'altro, essere in grado di valorizzare e promuovere la spinta che le donne contribuiscono a trovare le vie della pace nella risoluzione dei conflitti.

Anche la plenaria "Quattro priorità per il disarmo nucleare"

Abbiamo anche avuto un impatto sulla plenaria "Quattro priorità per il disarmo nucleare" con il presidente F. de Klerk, María Eugenia Villareal (ICAN), Sergio Duarte (Pugwash), Ira Helfand (AIMPGN), Anton Camen (Comitato internazionale della Croce rossa) e Jonathan Granoff.

Durante il suo discorso, il presidente F. de Klerk ha chiesto la totale soppressione delle armi nucleari.

Evidenziamo la plenaria "Demografia globale, persone in movimento"

Evidenziamo anche la plenaria "Demografia globale, persone in movimento" che ha caratterizzato gli interventi di Liv Torres, direttore esecutivo del Nobel Peace Center, Rigoberta Menchú, Presidente Lech Walesa, Joyce Ajlouny-American Friends Service Committee, Steve Goose - Campagna internazionale per vietare le mine antiuomo, Manly Mark-UNHCR, l'Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati, Wided Bouchamaoui (Quartetto per il dialogo nazionale tunisino) e Karla Iberia Sánchez.

Lech Walesa, leader sindacale ed ex presidente polacco, ha proposto che l'unico modo per risolvere i problemi fosse con il sindacato e il sostegno di tutti coloro che vogliono risolverli.

E che i politici e la società in generale dovrebbero aiutare le persone a organizzarsi per risolvere tutte le sfide.

Evidenziamo la plenaria, "Responsabilità dei media globali globali nella conservazione della pace"

Infine, evidenziamo la plenaria, "Responsabilità dei media globali globali nella conservazione della pace", con l'intervento di Tawakkol Karman, Jody Williams, Erika Guevara Rosas-Amnesty International, Daniel Solana-International Labour Organization, Mother Agnes Mariam la croce, Mark Dullaert-KidsRights.

Questa sessione ha sottolineato la necessità che i media rispettino i minimi etici senza supporto diretto o indiretto per atteggiamenti bellicosi.

Cerimonia di chiusura

Alla cerimonia di chiusura hanno partecipato i premi Nobel per la pace, il presidente della segreteria del vertice Nobel per la pace, Ekaterina Zagladina; Mauricio Vila Dosal, governatore dello Yucatán e, tra gli altri, Michelle Fridman, segretaria messicana del turismo.

Ekaterina Zagladina

Accordi tra la Marcia mondiale e il vertice Nobel Price

La mattina della giornata 21 / 9, la Giornata internazionale della pace, Rafael de la Rubia (coordinamento della marcia mondiale) e Lizett Vasquez (marcia mondiale - Messico) hanno tenuto un incontro con Ekaterina Zagladina, presidente del segretariato del vertice Nobel per la pace, dove il sostegno reciproco e la collaborazione tra il premio Nobel per la pace e il Marcia mondiale per la pace e la non violenza.

Il vertice consegnerà al MM numerosi documenti in modo che nel corso del MM vengano diffusi attraverso i diversi paesi e istanze:

1) "Lettera del Nobel per un mondo senza violenza" (era già stata fatta in 1ª MM).

2) Messaggio di Mikhail Gorbachev sul Trattato di proibizione delle armi nucleari.

3) I testi con le risoluzioni del 17a Nobel Peace Summit di Mérida.

Inoltre, è stato aperto un canale di comunicazione per facilitare il contatto tra entrambe e altre collaborazioni.

Dopo la chiusura delle sessioni e la chiusura, concerto di Ricky Martin

Dopo la chiusura delle sessioni e la chiusura del Nobel Peace Summit, l'evento si è concluso con un concerto del cantante Ricky Martin chiamato "Yucatán For Peace", sul Paseo de Montejo, la strada principale di questa città.

Tutti i documenti, le foto e i video dei pannelli del vertice sono disponibili presso http://www.nobelpeacesummit.com/

5 / 5 (Recensioni 2)

Dicci la tua opinione

Avatar
Abbonarsi
Relazione
Condividilo!